PUBBLICIZZA I TUOI STALLONI SULLA NUOVA PAGINA "TROT STALLIONS DIRECTORY"

PUBBLICIZZA I TUOI STALLONI SULLA NUOVA PAGINA "TROT STALLIONS DIRECTORY" - Mediahorsesrace

Zacon gio', l'urlo di Agnano

 

Un urlo sul traguardo del GP Lotteria: Zacon Giooooo!!! In tribuna erano in mille, come da protocollo Covid-19, ma alla fine s’è scoperto che molti di quei mille erano lì per Zacon Gio, il cavallo della famiglia Franco, il trionfatore dell’International Trot 2019, tornato ad andar forte come quel giorno. Ancora una volta finito davanti a Face Time Bourbon: il cavallo allevato da Antonio Somma batte di nuovo quello che porta la giubba Bivans e che per il 50% appartiene proprio a Somma. In partenza l’indigeno guidato da Roberto Vecchione e allenato da Holger Ehlert ha sopravanzato nettamente Billie de Montfort, alla quale aveva dato strada nella batteria poi vinta comunque, e poi ha respinto la bordata di Vivid Wise As, che dal 6 era stato molto sollecito ma che a quel punto s'è dovuto adeguare ripiegando secondo in corda davanti a Billie de Montfort. Al passaggio davanti alle tribune Zacon Gio s’è visto avvicinare da Vernissage Grif (42.1 per i primi 600), con FTB solo quarto nel treno esterno, sopravanzato anche da Frisbee d'Am dopo che Billie de Montfort aveva lasciato la corda mettendosi in scia a Vernissage. Vecchione ha tirato dritto e non s’è curato di nessuno (km in 1.11.6), neppure quando sull’ultima curva Face Time Bourbon s’è finalmente affacciato sulla testa del gruppo. A quel punto Roberto ha dato un altro colpo all’acceleratore di Zacon Gio e gli ultimi 50 metri sono stati accompagnati dall’urlo della tribuna: dopo aver dribblato Vernissage Grif, FTB gli è arrivato a ridosso ma ancora battuto, appunto come a Modena nel GP Unione Europea 2019: 1.10.5 per il vincitore, record della finale eguagliato (Timone Ek nel 2017), con Vivid Wise As ancora ottimo terzo su Billie de Montfort e Vernissage Grif solo quinto, e deludente, dopo la tanta aria presa in faccia. (corrieredellosport.it)

 

 Si prega i proprietari dei cavalli inseriti sul sito di comunicare tempestivamente eventuali variazioni.

  

PER INFORMAZIONI E CONTATTI 392/8167530 mediahorsesrace@gmail.com

 

 TROT STALLIONS DIRECTORY catalogo stalloni online 2020

Il Derby va a Bleff Dipa

Il Derby va a Bleff Dipa - Mediahorsesrace

Dopo due stagioni di “esilio” ad Agnano, il Derby Italiano del Trotto torna nella sua sede tradizionale, quella dell'Ippodromo Capannelle di Roma. È stata un'edizione particolare di questa classicissima dell'ippica nazionale, segnata dalle inclementi condizioni atmosferiche, ma anche dall'incubo Covid che ha inevitabilmente frenato il coinvolgimento e la partecipazione di tanti appassionati. Il Derby del Trotto, l'edizione più bella degli ultimi anni, è stato vinto da Bleff Dipa e Roberto Vecchione, al primo sigillo nel nastro azzurro, per i colori francesi di Jean Pierre Barjon (il Presidente di LeTrot, l'ente che sovrintende alle corse al trotto in Francia) alla media di 1.13.5, la stessa attribuita a Blackflash Bar, Bepi BI e Bubble Effe classificati nell'ordine dal Giudice di arrivo. Mai nel vivo della corsa Barbaresco Grif (il vincitore del Città di Napoli e del Nazionale) , protagonista della fase iniziale ma presto scomparso di scena Boltigeur Erre. Oscar della malasorte per Baresi Effe, ritrovatosi secondo in corda dietro ma quinto sul traguardo con mille recriminazioni. (fonte:raisport.it - foto:ippodromocapannelle.it)

PERFORMANCE MIPAAF 2019: 'RILANCIO IPPICA, NON UTILIZZATI 55 MILIONI'

PERFORMANCE MIPAAF 2019: 'RILANCIO IPPICA, NON UTILIZZATI 55 MILIONI' - Mediahorsesrace

 Nella Relazione sulla performance del Mipaaf nel 2019 emerge il mancato utilizzo di circa 55 milioni di euro di risorse finanziarie messe a disposizione per contrastare la crisi dell'ippica. Ci sarebbero oltre 55 milioni di euro di risorse non utilizzate dal Dipartimento delle politiche competitive della qualità agroalimentare ippiche e della pesca per la "stabilizzazione del comparto ippico attraverso una più efficiente programmazione degli interventi per la salvaguardia delle sue componenti produttive". Il dato emerge dalla lettura della Relazione sulla performance del ministero delle Politiche agricole nell'anno 2019, appena validata dall'Oiv - 'Organismo indipendente di valutazione che esercita attività di controllo strategico per verificare l’effettiva attuazione delle scelte contenute nelle direttive ed altri atti di indirizzo politico. Nel testo, alla voce "risorse finanziarie" per la programmazione, coordinamento e monitoraggio degli interventi strutturali atti a contrastare lo stato  crisi del comparto ippico risultano assegnati 174.393.678,39 euro, dei quali sono stati effettivamente utilizzati 118.676.267,28 euro con un "grado di raggiumento dell'obiettivo" pari al 100 percento. Un vero e proprio "giallo" da risolvere, a dir poco sorprendente se si considera la perdurante e continua mancanza di fondi del settore. (gioconews.it)

_________________________

 

PER INFORMAZIONI SUI CAVALLI IN VENDITA E CONTATTI 392/8167530

mediahorsesrace@gmail.com

L'ABBATE (MIPAAF): 'FILIERA RESTA E RESTI UNITA'

L'ABBATE (MIPAAF): 'FILIERA RESTA E RESTI UNITA' - Mediahorsesrace

Mentre negli ippodromi, con l'ultimo Dpcm, sono tornate le corse 'a porte chiuse', il sottosegretario L'Abbate (Mipaaf) risponde alle richieste degli operatori sul futuro della filiera, in un'intervista a GiocoNews.it. Nuovi tempi duri per l'ippica, che ha visto tornare le corse "a porte chiuse" con l'ultimo Dpcm per il contenimento del Covid-19, e aspetta l'ormai famigerata riforma del settore, che potrebbe arrivare entro l'anno, con la prossima legge di Bilancio.Nuove incertezze e bisogno di conferme per gli operatori a cui prova a dare ristoro il sottosegretario del Mipaaf Giuseppe L'Abbate, che in un'intervista a GiocoNews.it ga il punto della situazione e risponde ad alcune delle richieste avanzate dalla filiera dopo la presentazione del suo progetto di riorganizzazione del comparto. "Nel percorso di riforma che intendo perseguire siamo partiti da quelle che sono le problematiche attuali della gestione inserita all’interno del ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali; le quali hanno condotto l’ippica in una spirale depressiva che ne ha eroso il prestigio oramai da tempo.È il momento di una svolta. È il momento di dare finalmente concretezza a ciò che non è stato fatto per anni dopo la soppressione dell’ex Assi/Unire, avvenuta davvero con l’accetta. È il momento di dare una nuova casa agli ippici italiani che avranno in mano la governance, rendendo protagonisti gli enti tecnici.L’ippica torna ad essere uno sport, come lo era in principio, all’interno del Ministero oggi guidato da Vincenzo Spadafora dove creiamo la 'casa del cavallo', con il benessere dell’animale perno di ogni politica e decisione. Le risorse saranno certe e definite e svincolate dalle scommesse come, del resto, lo sono già ora", puntualizza L'Abbate."Il Parlamento italiano ha più volte ribadito che è necessario sovvenzionare la filiera ippica, diamo pertanto valore all’aiuto dello Stato, ridando lustro a questo comparto.  (fonte:gioconews.it)

 

_________________________

PER INFORMAZIONI E CONTATTI SUI CAVALLI IN VENDITA 392/8167530

PER INFORMAZIONI E CONTATTI SUI CAVALLI IN VENDITA 392/8167530 - Mediahorsesrace

PUBBLICIZZA LA TUA ATTIVITA' LEGATA AL MONDO DEI CAVALLI CON MEDIAHORSESRACE.COM