PUBBLICIZZA I TUOI STALLONI SULLA NUOVA PAGINA "TROT STALLIONS DIRECTORY"

PUBBLICIZZA I TUOI STALLONI SULLA NUOVA PAGINA "TROT STALLIONS DIRECTORY" - Mediahorsesrace.com

Ippica invisibile, giovedì protesta nelle piazze

 

Anche nell'ultimo DCPM l'ippica, a sorpresa, non è stata citata né tra i settori agricoli, né tra quelli sportivi o di spettacolo. L'ippica burocraticamente “non esiste” e dunque non c'è una data imminente o futura per la ripresa a porte chiuse delle corse negli ippodromi. Ripresa che non discosterebbe di molto da quanto avviene in alcuni impianti, come ad esempio Agnano, dove alloggiano seicento cavalli che ogni giorno - anche nel periodo più drammatico del virus - sono stati accuditi e allenati. Una situazione “vergognosa”, la definisce Antonio Somma (foto), numero uno tra i proprietari italiani, promotore e portavoce del “Comitato per la gestione emergenza Covid settore ippico”, che ha inviato una comunicazione urgente al ministro Bellanova preannunciando proteste nelle piazze di tutti i capoluoghi. “Grazie a voi tutti scrive Somma - siamo diventati “invisibili”, continuate ad ignorarci, siamo una filiera produttiva, generiamo oltre 4 miliardi di pil e da noi dipendono oltre 35.000 famiglie. Dovete assumervi le responsabilità politiche e tecniche per la ripresa delle corse a porte chiuse. Siamo l'unico comparto produttivo che non conosce le sorti della propria filiera. Vi informiamo che giovedì 21 maggio, manifesteremo in tutti i capoluoghi d’Italia”. Intanto molti proprietari, vista la situazione italiana, già hanno trasferito (o stanno per farlo) i loro campioni all'estero: per il trotto soprattutto nel Nord Europa (dove le corse non si sono mai fermate) e per il galoppo in Francia dove gli ippodromi sono tornati in attività già da una settimana.

 

 Si prega i proprietari dei cavalli inseriti sul sito di comunicare tempestivamente eventuali variazioni.

  

PER INFORMAZIONI E CONTATTI 392/8167530 mediahorsesrace@gmail.com

 

 TROT STALLIONS DIRECTORY

catalogo stalloni online 2020

Il gruppo Hines ha acquistato l’ex Trotto di San Siro

Il gruppo Hines ha acquistato l’ex Trotto di San Siro - Mediahorsesrace.com

Il gruppo Hines ha acquistato un importante sito milanese con l’obiettivo di valorizzare l’area. In particolare prevede la realizzazione di tante abitazioni, molte delle quali a canone concordato. Sarà questa la destinazione dell’ex trotto di Milano, l’impianto che si erge a due passi dallo stadio Meazza che un tempo ospitava le competizioni ippiche e che ora appartiene ad Hines, gruppo statunitense dell’immobiliare. Il gruppo – scrive la società di Houston – “ha completato il suo investimento nell’area dell’ex trotto e nel vecchio centro sportivo nel quartiere di San Siro, che non ospitano eventi sportivi dal 2013”. L’area – che era nota come la “Scala del Trotto”, un po’ come il fratello maggiore Meazza lo è del calcio – sarà trasformata in “un progetto a destinazione mista con prevalenza residenziale”. I progetti preliminari – ha fatto sapere Hines, che ha concluso l’acquisto con la società Snaitech attraverso il fondo Invictus – “saranno sottomessi alle autorità competenti nei prossimi mesi”. L’idea è “restituire alla città un’area di 150 mila metri quadrati che non è stata utilizzata per tanto tempo”. La prima proposta, “in linea con la vocazione verde del quartiere”, “include un parco di 30 mila metri quadrati” e palazzi residenziali “con un’importante numero” di case “a canoni concordati”. Hines ha promesso di essere pronta a investire 350 milioni di euro nei prossimi quattro anni per il progetto. 

Linee guida relative a spostamenti funzionari di gara corse ippiche

Linee guida relative a spostamenti funzionari di gara corse ippiche - Mediahorsesrace.com

Di seguito l’interrogazione a risposta scritta presentata alla Camera dal deputato Enzo Fasano (Fi) e rivolta al Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali per sapere, “premesso che: la circolare prot. n. 45789 del 19 giugno 2018 a firma del dirigente di II fascia della direzione per la promozione della qualità agroalimentare e dell’ippica (Pqai) VII, dottoressa Stefania Mastromarino, stabilisce le linee guida relativamente alle spese di viaggio in treno, in nave, in aereo, nonché all’utilizzo eventuale di auto privata e di alloggio per i funzionari di gara delle corse ippiche e delle manifestazioni del cavallo da sella; nella suddetta circolare, per quanto riguarda l’uso di auto privata per gli spostamenti, si precisa che « per ottimizzare le risorse finanziarie assegnate, i funzionari di gara nominati per il medesimo convegno di corse, residenti nella stessa località o in località limitrofe o che possono incontrarsi lungo il percorso della trasferta, dovranno, preferibilmente, utilizzare un solo mezzo di trasporto. In sede di rendicontazione delle spese sostenute, il proprietario dell’autovettura dovrà, inoltre, indicare i nominativi dei funzionari con i quali ha condiviso il viaggio »; in questa grave fase di emergenza sanitaria gli spostamenti di più persone con un unico mezzo risulterebbero impossibili (la norma vieta ai passeggeri di sedere su sedili contigui), oltre che pericolosi per il rischio contagio da Coronavirus –: se il Ministro interrogato sia a conoscenza della questione e se non ritenga di adottare iniziative, per quanto di competenza, per pervenire alla modifica o alla revoca della suddetta circolare almeno fino a quando l’emergenza sanitaria non sarà cessata”.

_________________________

 

PER INFORMAZIONI SUI CAVALLI IN VENDITA E CONTATTI 392/8167530

mediahorsesrace@gmail.com

CENTINAIO: 'IPPICA, GARANTIRE IMMEDIATA RIPRESA DELLE CORSE

CENTINAIO: 'IPPICA, GARANTIRE IMMEDIATA RIPRESA DELLE CORSE - Mediahorsesrace.com

"Intendete adottare tutte le iniziative di competenza per permettere l'immediata ripresa a porte chiuse dell'attività ippica agonistica su tutto il territorio nazionale, nel rispetto dei protocolli sanitari e logistici che si renderanno necessari per assicurare la tutela dei dipendenti e di tutti gli operatori?".A porre questa domanda ai ministri delle Politiche agricole e per lo Sport, è il senatore leghista Gian Marco Centinaio, primo firmatario di un'interrogazione a risposta orale presentata ieri, 12 maggio.Centinaio, ex ministro per le Politiche agricole nella passata legislatura, prende le mosse dalla "forte preoccupazione espressa dai rappresentanti di categoria sul protrarsi della sospensione dell'attività ippica agonistica per effetto delle misure restrittive adottate dal Governo per contenere l'emergenza epidemiologica da Covid-19".Per poi evidenziare che "l'azzeramento dei ricavi registrato in questi mesi dal settore rappresenta una reale minaccia alla sopravvivenza del comparto ippico, anche alla luce dello stato di assoluta criticità in cui versa da tempo; il comparto, che assorbe migliaia di posti di lavoro, non avendo attualmente alcun mezzo di sostentamento economico, non riesce a sostenere i costi di mantenimento dei cavalli e delle strutture funzionali all'esercizio dell'attività; il ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali ha stilato un documento concernente un protocollo per lo svolgimento delle corse a porte chiuse, che è in attesa del vaglio del comitato tecnico-scientifico e del ministero della Salute; le società stanno continuando tutte le attività necessarie per l'allenamento dei cavalli all'interno degli ippodromi, curando e manutenendo tutti gli impianti ed attrezzature e dando puntuale applicazione alle disposizioni normative relative all'emergenza Covid-19".

 

PER INFORMAZIONI E CONTATTI SUI CAVALLI IN VENDITA 392/8167530

PER INFORMAZIONI E CONTATTI SUI CAVALLI IN VENDITA 392/8167530 - Mediahorsesrace.com

PUBBLICIZZA LA TUA ATTIVITA' LEGATA AL MONDO DEI CAVALLI CON MEDIAHORSESRACE.COM