PUBBLICIZZA I TUOI STALLONI SULLA NUOVA PAGINA "TROT STALLIONS DIRECTORY"

PUBBLICIZZA I TUOI STALLONI SULLA NUOVA PAGINA "TROT STALLIONS DIRECTORY" - Mediahorsesrace.com

 L’ACUTO DI VANESIA EK

Milano 19 gennaio 2020

Primo appuntamento di gala del 2020 all’ippodromo La Maura, dove questa domenica è andato in scena il Gran Premio Locatelli, Gruppo 3 sui 1650 metri per cavalli anziani. La corsa ha mantenuto pienamente fede alle attese, e come nelle previsioni ha visto svettare sul traguardo la giubba della scuderia Indal: la formazione veneta si era aggiudicata i favori del pronostico potendo contare su un tridente affilato, del quale Vanesia Ek, solo da qualche mese arrivata a rafforzare il team della famiglia Legati, si è dimostrata la punta più affilata. La figlia di Exploit Caf ha fatto felice in particolare il suo interprete Rene’ Legati, che l’aveva preferita con lungimiranza a Zealand As e a Ua Huka: quest’ultima da provetta partitrice si è incaricata del ruolo di lepre, mentre Zealand As si è ritrovata terza in corda, dietro anche Deimos Racing, e Vanesia Ek è rimasta all’esterno in scia a Uragano Trebi, che dopo 600 metri è stato scavalcato da Zilath, andato a pungolare la battistrada. Dopo un primo km veloce in 1.11.8, dal fondo del gruppo ha mosso Victor Ferm: Vanesia Ek lo ha anticipato e con un bel volo i due hanno aggirato i rivali che li precedevano e sono entrati in vantaggio in retta, dove Vanesia si è distesa per andare a imporsi a media di 1.11.5, mentre Victor Ferm ha un pò accusato la fatica nel finale e nelle ultime battute è stato sopravanzato dall’outsider Vincent Ferm, finito a bomba al largo di tutti. Deimos Racing si è liberato dalla scia di Ua Huka in retta ed è finito correttamente, rimontando per il quarto posto Zaffiro Jet, quest’ultimo progredito in scia a Vanesia Ek nel mezzo giro finale. Zealand As ha seguito Deimos Racing e ha chiuso sesta, ultima del drappello dei migliori dal quale è rimasto fuori Uragano Trebi’: l’allievo di Holger Ehlert non è scattato come ci sarebbe aspettato ed è rimasto all’esterno trovando poi la schiena preziosa di Zilath, ma sul penultimo rettilineo non ha avuto la forza di anticipare Vanesia Ek e sull’ultima curva ha anche finito con lo sbagliare. Dietro la vittoria di Vanesia Ek c’è naturalmente la regia di Alessandro Gocciadoro, che ha lasciato un’impronta forte sul pomeriggio milanese con un poker di vittorie in veste di allenatore e un doppio da driver. C’era da vedere con curiosità il rientro Aladin Effe nel Premio Island Effe: assente da fine giugno e alla prima uscita per il training dell’uomo in giallo, il sauro non ha fallito il bersaglio: logicamente non ancora al 100% della condizione, il figlio di Maharajah ha avuto il vantaggio di scivolare facilmente al comando, e ciò ha consentito ad Alessandro Gocciadoro di badare al sodo percorrendo il primo km in un tranquillo 1.15.6: così, quando All Of Host si è presentata cattiva sull’ultima curva, il portacolori di Mauro Prospero ha saputo reagire e in retta si è difeso bene, svettando a media di 1.13.5 su una All Of Host che ha sciorinato un’altra prestazione notevole, mentre l’appostata Anastasia Trio ha difeso il terzo posto da Alba dei Greppi: Angiolina Op è stata impiegata con prudenza e ha chiuso quinta. (www.ippodromisnai.it)

 

 Si prega i proprietari dei cavalli inseriti sul sito di comunicare tempestivamente eventuali variazioni.

  

PER INFORMAZIONI E CONTATTI 392/8167530 mediahorsesrace@gmail.com

 

 TROT STALLIONS DIRECTORY

archangel | conway hall | crazed | crazy wow | creatine | every time bourbon | exploit caf | iper roc | lawyer as | lester | looney tunes | mack grace sm | main wise as | muscle mass | nesta effe | noe' d'asolo | oropuro bar | pascia' lest | ringostar treb | robert bi | rod stewart | royal blessed | santiago d'ete | sing hallelujah | superbo capar | tesoro degli dei | toseland kyu | tuonoblu rex | zlatan |

MIPAAF MODIFICA REGOLAMENTO TROTTO: 'NUOVE REGOLE PER GLI ALLEVATORI'

MIPAAF MODIFICA REGOLAMENTO TROTTO: 'NUOVE REGOLE PER GLI ALLEVATORI' - Mediahorsesrace.com

Nuove modifiche al regolamento sulle corse al trotto. Con un decreto, il ministero delle Politiche agricole ha cambiato l'articolo 19, relativo agli allevatori.Ecco il testo integrale dell'articolo:"È allevatore il proprietario della fattrice al momento della nascita del puledro e come tale è riconosciuto ad ogni effetto, purché iscritto all’Albo degli allevatori, di cui all’art. 9 del Disciplinare del Libro genealogico del cavallo trottatore italiano.Sono fatti salvi gli adempimenti conseguenti ad atti generativi precedenti il 29 gennaio 1999. Le provvidenze in favore degli allevatori non sono cedibili: esse si intendono a disposizione degli allevatori al netto delle somme eventualmente dovute all’Amministrazione e all’Associazione nazionale allevatori cavallo trottatore (Anact). La percentuale destinata agli allevatori è fissata al 20 percento dell’ammontare del premio delle singole corse. È altresì previsto un premio aggiunto agli allevatori, stabilito anno per anno dall’Amministrazione, da distribuirsi nella misura del 25 percento della somma stanziata ai cavalli di due anni, 50 percento a quelli di tre anni e 25 percento a quelli quattro anni. Detto premio verrà ripartito proporzionalmente al premio allevatore complessivamente vinto dal singolo cavallo nell’anno di riferimento. All’allevatore del trottatore italiano allevato in Italia che termini tra i premiati in una corsa disputata all’estero verrà corrisposta, entro i limiti delle risorse economiche previsti annualmente dal Mipaaf, una provvidenza/premialità pari al 15 percento della somma vinta al traguardo a condizione che l’allevatore, entro e non oltre il termine perentorio del 31 marzo dell’anno successivo a quello in cui la corsa si è svolta, faccia pervenire all’Amministrazione specifica domanda corredata dalla documentazione ufficiale della corsa cui il cavallo ha partecipato e comunque per un importo massimo stabilito annualmente dall’Amministrazione per ciascun cavallo. Sulle provvidenze/premialità/ premio aggiunto erogate dall’Amministrazione agli allevatori verrà prelevato il 5 percento a favore dell’Anact onde garantire i mezzi necessari per l’assolvimento dei compiti istituzionali e per assicurare all’Amministrazione la collaborazione per quanto attiene lo sviluppo e l’attuazione dei programmi a favore dell’allevamento. La quota spettante agli allevatori sarà ripartita secondo le percentuali previste dalla tabella ufficiale di ripartizione dei premi allegata al presente regolamento. Nel caso di premi divisi tra cavalli classificati in parità, anche le provvidenze spettanti agli allevatori saranno divise".

Grand Prix d’Amerique 2020: data, programma, orari e tv

Grand Prix d’Amerique 2020: data, programma, orari e tv - Mediahorsesrace.com
Mancano ormai pochi giorni alla manifestazione che tutti i grandi appassionati di ippica hanno cerchiato sui calendari già da molto tempo: domenica 26 gennaio sarà il giorno del Grand Prix d’Amerique 2020, una delle corse più attese dell’intera stagione, uno degli eventi più prestigiosi al mondo, una manifestazione simbolo nell’universo equestre, un pilastro fin dal 1920. Sui 2700 metri del Vincennes Hippodrome di Parigi (Francia), sulla pista nera più importante del pianeta, si assegna il titolo più prestigioso ed ambito della categoria. I migliori 18 cavalli del Gruppo 1 Internazionale si daranno battaglia per gli oltre 500.000 euro destinati al vincitore. Stiamo semplicemente parlando della gara di trotto per antonomasia che, come da tradizione, si corre nell’ultima domenica del mese di gennaio. Di seguito il programma dettagliato e l’orario d’inizio del Grand Prix d’Amerique 2020. Come al solito la RAI trasmetterà la manifestazione, in diretta ed in contemporanea su Raidue e RaiSport+HD, mentre la gara potrà essere seguita anche in streaming attraverso RaiPlay. OA Sport vi assicurerà la diretta live della manifestazione.
 

_________________________

 

PER INFORMAZIONI SUI CAVALLI IN VENDITA E CONTATTI 392/8167530

mediahorsesrace@gmail.com

PAGAMENTI, SANDI: 'STOP FISIOLOGICO, MA SERVE RIFORMA

PAGAMENTI, SANDI: 'STOP FISIOLOGICO, MA SERVE RIFORMA - Mediahorsesrace.com

 È Giorgio Sandi (Ippica nuova) a tornare sulla vicenda dei mancati pagamenti dei premi sollevata dal Siag: per cambiare le cose servirebbero una banca e soprattutto la riforma del settore."In questi giorni si discute molto, nuovamente, dei problemi nei pagamenti dei premi da parte del ministero ed alcuni hanno anche strumentalizzato la situazione con ritardi (parzialmente riusciti) nella partenza di una corsa o con presidi programmati davanti agli uffici del ministero.In verità, come sappiamo, la situazione relativa al tema dei pagamenti purtroppo subisce sempre, ogni anno, uno stop tra la metà di dicembre e la metà di gennaio in quanto l’ente che materialmente effettua i pagamenti è l’Ucb (Ufficio centrale di bilancio), organo della Ragioneria generale dello Stato che, avendo lo Stato italiano un bilancio per cassa (cioè contabilizzando ogni anno quanto effettivamente uscito come spese e quanto incassato), sospende ogni attività di pagamento nell’ultima parte dell’anno per poter effettuare la 'chiusura' dei singoli capitoli di spesa e dal primo di gennaio deve procedere alla riapertura degli stessi o per meglio dire di quelli previsti dalla legge finanziaria per l’anno nuovo assicurandosi delle nuove disponibilità. E quest’anno la cosa è complicata dal fatto che tutta la contabilità di Stato utilizza una nuova procedura e ciò rallenta ulteriormente le cose. I pagamenti quindi riprenderanno solo dopo che sono state eseguire tutte queste operazioni preliminari e cioè dalla seconda metà di gennaio (con o senza presidio)" 

PER INFORMAZIONI E CONTATTI SUI CAVALLI IN VENDITA 392/8167530

PER INFORMAZIONI E CONTATTI SUI CAVALLI IN VENDITA 392/8167530 - Mediahorsesrace.com

PUBBLICIZZA LA TUA ATTIVITA' LEGATA AL MONDO DEI CAVALLI CON MEDIAHORSESRACE.COM