in vendita ZULAWY 1.15.0 da Ganymede e Glenda (Supergill)

in vendita ZULAWY 1.15.0 da Ganymede e Glenda (Supergill) - Mediahorsesrace.com

IL GRAN PREMIO NELLO BELLEI VEDE IL RITORNO VINCENTE DI VALCHIRIA OP.

Montecatini 25 agosto 2018

Ci sono binomi che funzionano a meraviglia, ed evidentemente quello tra Roberto Andreghetti e Valchiria Op è uno di questi. La portacolori del signor Francesco Imbesi, che ricordiamo è in allenamento ad Alessandro Gocciadoro, in coppia con il driver ravennate aveva vinto a sorpresa un’edizione del Derby Italiano ricca di colpi di scena, ma da quello splendido pomeriggio romano non era più riuscita a tagliare per prima il traguardo. Oggi la figlia di Ideale Luis ha sfruttato tutta l’abilità del suo interprete e ogni centimetro del percorso per tornare sul gradino più alto del podio, al termine di una edizione del Gran Premio Nello Bellei che è stata perfettamente all’altezza delle aspettative. L’Ippodromo SNAI Sesana ha accolto l’ultima classica della sua stagione ancora con una cornice di pubblico notevole, con i dodici trottatori di 4 anni chiamati al confronto sul doppio chilometro. Viscarda Jet partiva nel ruolo di favorita dopo la strepitosa affermazione nella Finale del Campionato Femminile al Garigliano e ha corso cercando di onorare il pronostico, ma si è scontrata in avvio con la grande voglia di Enrico Bellei di correre da protagonista in una corsa per lui speciale: il figlio del vento è partito fortissimo dal largo della fila con Vertigo Spin cercando di saltare al via la rivale, che però ha tenuto botta e Bellei si è così dovuto adeguare all’esterno, accettando il ritmo della battistrada una volta vistosi respinto. Valchiria Op dall’ 1 intanto era riuscita a mantenere la scia di Viscarda Jet trascinandosi Very Joy, partito forte dalla seconda fila, mentre all’esterno in schiena a Vertigo Spin si sistemavano Vaprio e Venanzo Jet: quest’ultimo, sull’ulteriore rallentamento di ritmo, muoveva al largo e andava a portarsi ai fianchi della battistrada, che arrivava a completare un primo chilometro in 1.15.3. Ad un giro dal termine provava a smuovere le acque Vessillo As avanzando in terza ruota: il ritmo naturalmente aumentava, con Vertigo Spin che diceva basta sul penultimo rettilineo e con Viscarda Jet che teneva saldamente testa al pressing di Venanzo Jet e provava un ultimo allungo in retta. La fatica però si faceva sentire sulle gambe della cavalla allenata da Paolo Romanelli e così all’interno spuntavano le sagome di Valchiria Op e di Very Joy, che passavano negli ultimi metri terminando quasi apparigliati sul palo. La femmina salvava un minimo vantaggio sul rivale, e regalava al suo allenatore Gocciadoro l’ennesimo successo della stagione. Very Joy ci ha provato correndo di fatto solo la retta, dimostrando  comunque di valere la prima categoria. Media identica di 1.14 per entrambi, con Viscarda Jet terza su Venanzo Jet e su un Vessillo As tornato sui suoi migliori livelli. (www.ippodromisnai.it)

 

 Si prega i proprietari dei cavalli inseriti sul sito di comunicare tempestivamente eventuali variazioni.

  

PER INFORMAZIONI E CONTATTI 392/8167530 mediahorsesrace@gmail.com

 

RICERCHIAMO PER CONTO NOSTRI CLIENTI PULEDRI LETTERA Z E A

 

Roberto Vecchione è il nuovo campione dei guidatori

Roberto Vecchione è il nuovo campione dei guidatori - Mediahorsesrace.com

Notte di Campionato a Montegiorgio con l’assegnazione del prestigioso titolo italiano dei driver deciso come spesso è accaduto dal Basilio Mattii Memorial Luigi Canzi. La volata sul miglio di gruppo 3 ha visto un solo cavallo in pista, dominare la scena. Satanasso Fi, che ha scritto una favola visto che qualche mese fa correva a reclamare, ha dominato da un capo all’altro il Mattii e nelle mani di Roberto Vecchione si è imposto a media di 1.11.7, tenendosi dietro Per Te Bar, con Davide Di Stefano, Showmar (Andrea Guzzinati) e Ursus Caf, con Enrico Bellei, tutti molto vicini nella lotta per le piazze. Con i 13 punti conquistati in questa prova a punteggio maggiorato, Roberto Vecchione ha chiuso la classifica a punti a quota 24, assicurandosi il titolo di nuovo campione italiano guidatori. Un altro traguardo significativo, dopo il Città di Montecatini, per Roberto, al momento il driver più tattico e fantasioso del panorama nazionale. E lo è da anni, perché ormai costituisce una garanzia su qualsiasi cavallo. Basta guardare come ha saputo trovare feeling immediato con questo Satanasso Fi (da Ganymede e Bomba Jet) che nella notte più bella dell’estate in terra marchigiana ha fatto la corsa dalla vita. Nel finale se ne va, vola verso il traguardo in una dimensione tutta sua dopo che il suo driver ha saputo gestire il ritmo, accelerando ad ogni tentativo, prima quello di Testimonial Ok, poi l’avanzata all’esterno di Ursus Caf. Di rilievo la prova anche di Showmar, costante per corsie centrali in una prova dai parziali velocissimi: 26.3 per i 400, i 600 in 40, gli 800 passati in 56, il chilometro transitato in1.11.3. Sulla piegata decisivo il paletto in 14.4 con il quale Satanasso Fi chiude praticamente la partita quando Showmar si fa sotto all’esterno. Corsa bellissima, degna di una finale di Campionato e con il successo nella manifestazione che da sempre è totem dell’ippodromo San Paolo di quello che stasera e in questa estate italiana è stato davvero il primo della classe, Roberto Vecchione, tattica e talento allo stato puro.

COMPLIMENTI AI NUOVI PROPRIETARI DI SATANASSO FI CHE HANNO ACQUISTATO TRAMITE IL NOSTRO SITO QUESTO CAVALLO NUOVO RECORD 1.11.7.

Enrico Maisto vince il Trofeo Avvenire

Enrico Maisto vince il Trofeo Avvenire - Mediahorsesrace.com

Garigliano, 24 agosto 2018 - Enrico Maisto 29 anni, figlio di Giuseppe Pietro Maisto, icona dell’ippica napoletana, è il vincitore della ventesima edizione del Trofeo dell’Avvenire, l’ultimo dei grandi tornei estivi per i guidatori di trotto, riservato ai drivers under 33 la cui finale si è disputata ieri sera all’ippodromo del Garigliano (LT)Una vittoria e due secondi posti nelle tre prove hanno consentito al giovane driver partenopeo di iscrivere il proprio nome in un albo d’oro che annovera precedenti illustri di ragazzi divenuti poi ottimi professionisti come Antonio Esposito, Antonio Di Nardo, Vincenzo Pisquoglio dell’Annunziata e Vincenzo Luongo giusto per fare qualche nome trascurandone molti altri. Al secondo posto si è piazzato Michele Di Francia, mentre la vittoria nella Tris, prova a punteggio maggiorato, ha consentito a Ferdinando Minopoli di agguantare il terzo gradino del podio. Con il successo nella manifestazione dell’ippodromo pontino Enrico Maisto acquisisce anche il diritto a partecipare alla prossima edizione del Campionato Italiano Guidatori di trotto che si terrà la prossima estate a Montegiorgio. (www.cavallomagazine.it)

 

PER INFORMAZIONI SUI CAVALLI IN VENDITA E CONTATTI 392/8167530

mediahorsesrace@gmail.com

Il Superfrustino 2018 va ad Alessandro Gocciadoro

Il Superfrustino 2018 va ad Alessandro Gocciadoro - Mediahorsesrace.com

La finale del Superfrustino 2018 ha regalato come al solito emozioni a tutto campo e quest’anno anche sorprese arrivate ben prima dell’inizio delle corse quando un indispettito Renè Legati ha comunicato il suo  forfait e Maurizio Cheli è stato chiamato ad una tempestiva sostituzione. Il tutto condito, poi, da qualche ritiro tra i vari soggetti al via  che però non ha danneggiato nessuno dei contendenti. Sei prove per riuscire a guadagnare il diritto di scegliere il partner per il “race off”, sei prove che hanno visto primeggiare  Lorenzo Baldi con due vittorie e tanti piazzamenti, Alessandro Raspante che ha riposto con due primi e tre piazzamenti e Alessandro Gocciadoro che è riuscito nell’impresa di conquistare la finalissima grazie al primo posto ottenuto con Stella di Azzurra all’ultimo appuntamento con il destino, un destino  che di lì a poco l’avrebbe voluto incoronato campione. Al momento delle scelte il capoclassifica Lorenzo Baldi ha optato per l’estrema penalizzata Rugiada Sms, mentre Raspante ha scelto il biondo Orfeo e Gocciadoro si è dovuto accontentare, si fa per dire, di Undisclosed.L’epilogo ha visto una cadenza lenta fino ai seicento finali quando Rugiada Sms, sospinta dal suo partner, si è lanciata all’inseguimento della battistrada Undisclosed avvicinandola sensibilmente senza però riuscire ad averne la meglio per la gioia di Alessando Gocciadoro ed il profondo rammarico di Lorenzo Baldi, mattatore della serata al quale però è mancato lo squillo finale.

PER INFORMAZIONI E CONTATTI SUI CAVALLI IN VENDITA 392/8167530

PER INFORMAZIONI E CONTATTI SUI CAVALLI IN VENDITA 392/8167530 - Mediahorsesrace.com

PUBBLICIZZA LA TUA ATTIVITA' LEGATA AL MONDO DEI CAVALLI CON MEDIAHORSESRACE.COM