PUBBLICIZZA I TUOI STALLONI SULLA NUOVA PAGINA "TROT STALLIONS DIRECTORY"

PUBBLICIZZA I TUOI STALLONI SULLA NUOVA PAGINA "TROT STALLIONS DIRECTORY" - Mediahorsesrace.com

Vivid wise as vince il Freccia d'Europa

 

Si è svolta con successo la prima serata-evento ad Agnano, con i più importanti grandi premi di trotto in notturna ed un cocktail party sulla terrazza hospitality della tribuna autorità dell'ippodromo. Fiaccole, fiori e food mentre in pista correvano i campioni dell'ippica. Pier Luigi D'Angelo presidente Ippodromi Partenopei. "L'impianto ha risposto al meglio, è sempre spettacolare. Di questi tempi la fruibilità all'aria aperta è un vantaggio in più per la struttura. Abbiamo avuto buona presenza di pubblico con 4mila in ippodromo e buone scommesse con 70mila euro raccolti. Soprattutto si sono svolte delle corse di livello internazionale con i cavalli italiani che oggi sono i migliori del mondo. I 3 anni hanno fatto dei record che oggi sono all'avanguardia con la scorrevolezza della pista e dei proprietari campani che hanno vinto le tre corse di maggior dotazione, quindi la conferma di un movimento che continua a trainare il trotto internazionale".Tra gli ospiti, ricevuti da Pier Luigi, Luca e Marco D'Angelo, Rosaria Galiero assessore comunale al commercio delegata dal sindaco de Magistris (nella foto con Luca D'Angelo e Antonio Somma), Vito Grassi vicepresidente Confindustria e molti rappresentanti delle categorie ippiche. Alessandro Gocciadoro, driver di Vivid Wise As vincitore del Freccia d'Europa. "E' venuta una corsa come l'avevo studiata. Sono staot tranquillo in partenza, poi sono sfilato dopo la prima curva. Vivid ha fatto un bel chilometro finale in meno di dieci, nove e mezzo, senza chiedergli nulla. Continua la serie vittoriosa in Italia e ci avviciniamo al Lotteria con grandi chances". Gran Premio Freccia d'Europa (gr.1 per 4 anni ed oltre metri 1600) vittoria del favorito Vivid Wise As (1.10.4 uguagliando il record della pista di Owen's Club) portacolori della scuderia napoletana Bivans di Antonio Somma in foto con il driver Alessandro Gocciadoro premiati da Vito Grassi vicepresidente Confindustria e Luca D'Angelo amministratore Ippodromi Partenopei, coppa Anact per l'allevatore consegnata da Valter Ferrero. 

 

 Si prega i proprietari dei cavalli inseriti sul sito di comunicare tempestivamente eventuali variazioni.

  

PER INFORMAZIONI E CONTATTI 392/8167530 mediahorsesrace@gmail.com

 

 TROT STALLIONS DIRECTORY catalogo stalloni online 2020

VERNISSAGE GRIF sulla pista dei record

VERNISSAGE GRIF sulla pista dei record - Mediahorsesrace.com

Bologna 2 giugno

L’anello bolognese si conferma “la pista dei record”: Il figlio di Varenne VERNISSAGE GRIF ha stabilito il nuovo primato di 1.10.2 nell’8a corsa dell’Arcoveggio il 2 giugno 2020 (gara che seguiva il Gran Premio Repubblica), abbassando di ben 9 decimi il limite di 1.11.1 che già deteneva con Pantera Del Pino e Pancottina Bar.Primato della pista e primato europeo. Complimenti ad Alessandro Gocciadoro ed a tutto il trainig team Gocciadoro, che nello stesso giorno si è aggiudicato con Arazi Boko il 73° Gran Premio della Repubblica Complimenti anche allo staff  che si prende cura della pista dell’Arcoveggio. fonte: www.ippodromobologna.it (foto: Anne Ehlert).

Si torna a correre a porte aperte

Si torna a correre a porte aperte - Mediahorsesrace.com

 In molti ippodromi italiani dallo scorso weekend si è tornati a correre 'a porte aperte' seguendo Dpcm e norme regionali, ma manca ancora una circolare del Mipaaf. Il weekend appena trascorso ha portato con sé una gradita novità per gli appassionati di ippica: la ripresa delle corse “a porte aperte”, seppure nel rispetto delle norme per assicurare il distanziamento sociale anti-Covid. Una “Fase 3” non priva di incertezze per gli operatori del settore, e anche per il pubblico, come ci spiegano i rappresentanti di alcuni dei maggiori ippodromi italiani. “Finalmente, dopo quattro mesi di chiusura, alcuni ippodromi hanno iniziato a riaprire al pubblico, nel rispetto del Dpcm dell’ 11 giugno, delle ordinanze regionali e dei protocolli approvati dalle Autorità sanitarie locali. Sarebbe stata opportuna una circolare del Mipaaf condivisa con il ministero della Salute e con le relative linee guida nazionali, come fatto, peraltro, per la ripartenza delle corse a porte chiuse il 25 maggio scorso, ma così non è stato e quindi ogni società di corse si è mossa autonomamente nel rispetto degli documenti sopra elencati”, rimarca Attilio D'Alesio, presidente del Coordinamento Ippodromi.“Pur tra mille difficoltà ed in Fase 3 dell’emergenza Covid 19 , le società di corse si stanno impegnando per riportare il pubblico a trascorrere una bella giornata/serata all’aperto. Gli ippodromi sono grandi parchi dove si svolge una bella competizione sportiva e ci auguriamo che questo sia il primo passo per tornare alla normalità ed imboccare la migliore strada per la salvezza e per il rilancio dell’ippica nazionale, puntando a riportare tanti appassionati e le famiglie negli ippodromi”, conclude D'Alesio.

Comparto chiede certezze e rapidità su sovvenzioni

Comparto chiede certezze e rapidità su sovvenzioni - Mediahorsesrace.com
“Il mondo dell’ippica è in gravissima difficoltà e chiede risposte certe, per questo è necessario che la Ministra Bellanova fornisca una data precisa relativa all’erogazione degli anticipi del 40 per cento delle sovvenzioni statali al comparto che, attualmente, versa in grave carenza di liquidità; non solo, è importante che rassicuri le società di corse circa gli accordi contrattuali con il suo dicastero”. E’ quanto richiesto dal Sen. Gabriele Lanzi (M5S), membro della Comm. Industria, in una interrogazione parlamentare rivolta alla Ministra Teresa Bellanova. “Ricordo – continua Lanzi – che il 16 aprile scorso la Ministra Bellanova, nel corso di una seduta informativa presso la Camera dei Deputati, ha dato anticipazioni circa il Decreto per le sovvenzioni al settore ippico. Decreto firmato il 6 maggio ma ancora non pubblicato in Gazzetta. A causa di queste mancate erogazioni degli anticipi del 40 per cento degli importi calcolati sulla media delle sovvenzioni statali degli ultimi 3 anni, le società di corsa si trovano nella gravissima situazione di mancanza della liquidità necessaria al normale funzionamento aziendale ed organizzativo. Tale ritardo porta alla ragionevole preoccupazione riguardo al saldo delle sovvenzioni relative all’anno 2020 che ancora deve essere quantificato e che probabilmente avrà uno slittamento con la conseguente perdita dello stanziamento di bilancio. Concludo ricordando che oltre 2.000 impiegati diretti e indiretti negli ippodromi italiani, numero che viene elevato a circa 30.000 addetti se consideriamo l’intero indotto, attendono risposte e certezza per il futuro che, ad oggi, appare nebuloso”.
 

_________________________

 

PER INFORMAZIONI SUI CAVALLI IN VENDITA E CONTATTI 392/8167530

mediahorsesrace@gmail.com

PER INFORMAZIONI E CONTATTI SUI CAVALLI IN VENDITA 392/8167530

PER INFORMAZIONI E CONTATTI SUI CAVALLI IN VENDITA 392/8167530 - Mediahorsesrace.com

PUBBLICIZZA LA TUA ATTIVITA' LEGATA AL MONDO DEI CAVALLI CON MEDIAHORSESRACE.COM